Gruppo degli Spalti di Toro
Campanile di Toro 2345m - Via Normale
Accesso Generale
Da Domegge di Cadore si sale al Rif.Padova per comoda strada asfaltata e da lì si prosegue seguendo le indicazioni per Forc. Segnata- Campanile di val Montanaia. Usciti dal bosco in vista dei ghiaioni si abbandona il sentiero CAI e (indicazione per il Camapanile di Toro) si devia decisamente a destra. La traccia di sentiero si tiene al limite tra il ghiaione e il bosco sempre più rado. Poi piega in direzione del ghiaione che viene attraversato diagonalmente fino ad arrivare sotto al campanile. Si punta alla Forc. Le corde che si trova a destra (ovest) del Campanile. Risalito faticosamente il ghiaione si giunge alla base del Campanile e si punta all'attacco della via Normale. La linea di salita si trova per due tiri sulla parete N-W, poi per cengia facile si attraversa fino al versante W dove si risale un largo camino che poi si apre e riporta sopra i primi tiri. Si giunge poi ad una forcelletta tra la cima principale e l'anticima sud. Da qui si sale una paretina e si traversa verso est per cengetta e quindi in cima.
FOTO DEL CAMPANILE DI TORO
FOTO DALLA VETTA DEL CAMPANILE DI TORO

Discesa in doppia sulla via di salita
Normale dotazione alpinistica
Altre notazioni

Questo bellissimo obelisco insieme al Pupo nelle Marmarole è un tipico esempio di Campanile dolomitico. Pur trovandosi nei pressi del noto Campanile di Val Montanaia è poco frequentato e meno noto, forse perchè più nascosto. Solo una volta giunti alla base ci si rende conto della bellezza e unicità di questa cima. La vetta è molto esigua e può accogliere solo due-tre persone: rappresenta la tipica vetta appuntita che immagina chi non conosce bene le montagne. Sulla cima si trova libro di vetta e campana......meglio di così!!
SCARICA RELAZIONE IN PDF