Gruppo delle Marmarole
Monte Ciastelin
Via Stambecchi che ridono
Apritori Gianmario Meneghin e Mirco De Col il 05 Settembre 2004
Accesso Generale
Da Lozzo di Cadore per strada asfaltata verso Pian Dei Buoi e da lì per strada sterrata fino al rifugio Baion Elio Boni m.1850. Prendere il sentiero che dal rifugio Baion sale in direzione del “PUPO” verso ilRif.Ciareido (alta via n° 5). Appena fuori dal bosco deviare verso sinistra risalendo ghiaioni e canali fino a raggiungere la base della parete (circa 650 metri di dislivello). L’attacco si trova in corrispondenza di una grande nicchia, all’estremo destro dello zoccolo.

La discesa si effettua per la normale che dalla cima degrada verso nord per facili “laste” fino ad attraversare verso destra una cengetta aerea che riporta alla base della parete. Ometti.

Materiale: soste a spit fix da 10 e nei passaggi protetta a chiodi e spit; da integrare con friend medio grandi

1. Primo tiro.Si sviluppa su roccia grigia e compattissima , con pass.di 4°/4°+ per circa 40 metri. Un chiodo rosso a metà tiro e sosta comodissima a spit su cengia.
2. Secondo tiro. Seguire un evidente fessura che attraversando un piccolo tetto con passaggio di 5°+/6°- porta sotto un secondo bel tetto da superare con un passaggio di 7+ molto fisico. Continuare verso destra e salire il tetto successivo di 6°+ sempre seguendo la fessura nera. Sosta comoda sopra il tetto su due spit
3. Terzo tiro. Salire per alcuni metri verticalmente fino a scavalcare verso sinistra su gialli il continuo della linea della via e per grigi alla sosta in cengia su chiodo e spit. 5°+/6-
4. Quarto tiro.Salire leggermente verso destra fino a l’ultima fessura nera, poi più facilmente per roccia nera e gialla in vetta; sosta su due spit sotto la cima. 5/5+
SCARICA RELAZIONE IN PDF